Tim a febbraio procederà a una nuova rimodulazione

Eleonora Gitto

Da qualche mese a questa parte tutti i principali operatori di telefonia nazionale stanno seguendo lo stesso trend: invece di farsi guerra a vicenda per riuscire a dare al consumatore il prezzo più basso in un mercato concorrenziale, stanno tutti ritoccando al rialzo le tariffe.

Uno dopo l’altro stanno procedendo a rimodulazioni tanto selvagge quante esose. Tim, ad esempio, già nei mesi scorsi ne ha fatte diverse, e nelle prossime settimane ne arriverà un’altra.

Nello specifico, l’operatore ha annunciato che dal 27 febbraio alcune offerte non più in commercializzazione costeranno 1,99 euro al mese “per continuare a investire sulla qualità della rete”.

Il costo di 1,99 euro sarà applicato “solo in assenza di un’offerta con minuti o giga attiva sulla linea del cliente”, specifica TIM.

Agli utenti coinvolti verrà proposto un piano base gratuito che prevede l’attivazione di un’offerta con minuti illimitati a 1 GIGA di traffico dati a 4,99 euro al mese.

Gli utenti toccati da questa rimodulazione saranno avvisati tramite SMS e naturalmente, poiché si tratta di una rimodulazione unilaterale del contratto, l’utente ha diritto a recedere gratuitamente. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Coronavirus fa scattare lo stato di emergenza nazionale

Sarà che in Cina le vittime stanno aumentando, sarà che il contagio si è ormai diffuso in tantissime parti del mondo, sarà che la psicosi è ormai tangibile in tutto lo stivale, sta di fatto che sono bastati i primi due contagi di Coronavirus per far dichiarare lo stato di […]
Coronavirus fa scattare lo stato di emergenza nazionale