Argento, ecco come pulirlo senza detergenti aggressivi
Argento, ecco come pulirlo senza detergenti aggressivi

Nelle nostre case abbiamo una miriade di prodotti differenti, per pulire i materiali più disparati: dal lavello al bagno, passando per i pavimenti, le ceramiche, il ferro, il legno, e chi può ne ha più ne metta.

Naturalmente tutti i detergenti sono efficaci, ma allo stesso tempo sono un grande danno per l’ambiente, a causa della loro composizione chimica aggressiva, che va ad inquinare le acque di scarico.

Eppure basterebbe solamente essere più informati sui prodotti disponibili in natura, quei rimedi naturali altrettanto efficaci ma ad impatto zero.

Pensiamo ad esempio all’argento: serve veramente un prodotto altamente chimico per lucidarlo e smacchiarlo.

Naturalmente no: basta foderare un contenitore con della carta alluminio, lasciar sciogliere del bicarbonato nell’acqua e poi immergervi l’oggetto da ripulire.

Basteranno un’oretta circa ed un panno morbido per asciugare, e la nostra argenteria tornerà come nuova.

Invece del bicarbonato si può utilizzare anche acqua calda e sale: medesimo procedimento, medesimo risultato brillante.

Via libera anche all’uso della birra: qualche ora in ammollo servirà a riportare i nostri oggetti all’antico splendore. E per i più fantasiosi, si può setacciate la cenere rimasta nel camino e aggiungete dell’acqua fino a ottenere un impasto morbido: una strofinata con un panno o del cotone umido, ed il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

In Italia il debito pubblico sfonda ogni precedente record

Diciamoci la verità: ce lo aspettavamo tutti che il debito pubblico nazionale…

Decreto Rinnovabili, fotovoltaico al posto dell’amianto: le agevolazioni

Nel Decreto Rinnovabili, agevolazioni per il fotovoltaico se si sostituisce l’amianto con…

Sony porta l’aria condizionata nelle magliette

Siete tra quelli che proprio non sopportano il grande caldo? Amate così…