Climatologi avvisano: Emissioni gas serra sono diminuite

PutSolarOn

I climatologi hanno riscontrato che la quantità di anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera nel 2020, rispetto al periodo precedente, è diminuita di circa 2,4 miliardi di tonnellate (7%). Finora, questo è il più grande calo mai registrato. I risultati della ricerca sono stati pubblicati dalla rivista scientifica Earth System Science Data.

Nonostante ciò, l’umanità emette ancora un’enorme quantità di gas serra nell’atmosfera – è equivalente a 39 miliardi di tonnellate di CO2. Saremo in grado di stabilizzare il clima della Terra solo se le emissioni globali saranno prossime allo zero“, ha affermato uno degli autori dello studio, il professor Exeter University (Regno Unito) Pierre Friedlingstein.

A causa della diffusione dell’infezione da coronavirus nel mondo, i volumi di produzione industriale, traffico automobilistico e molte altre fonti di CO2 e altri gas a effetto serra sono diminuiti drasticamente. I primi studi hanno mostrato che rispetto all’inverno e all’inizio della primavera 2019, le emissioni di gas serra nel 2020 sono diminuite di circa l’8,8%. A ottobre, i climatologi britannici hanno pubblicato dati più rilevanti, secondo i quali le emissioni globali di CO2 per l’intero anno in corso potrebbero diminuire di circa il 4,4-5,3%.

Friedlingstein ei suoi colleghi del Global Carbon Budget hanno preparato una stima preliminare di come cambieranno le emissioni durante l’intero anno 2020 e quali settori dell’economia e dell’industria hanno registrato il più grande calo delle emissioni di gas serra.

Secondo il loro articolo, il livello delle emissioni è diminuito più del previsto: è sceso di un record di 2,4 miliardi di tonnellate. Ciò rappresenta circa il 7% della massa totale di tutti i gas serra di origine antropica che l’umanità ha rilasciato nell’atmosfera l’anno scorso. In termini assoluti, questo calo è molte volte maggiore delle conseguenze delle crisi economiche del 2009, 1981 e 1992.

I ricercatori osservano che gli eventi del 2020 hanno impatti molto diversi su diversi settori dell’economia dei paesi del mondo, il che è direttamente correlato al modo in cui sta progredendo l’epidemia di COVID-19 . In particolare, la maggiore diminuzione delle emissioni è stata osservata negli USA e nei paesi europei: dell’11-12%. La Cina non è stata praticamente influenzata da questo calo: le emissioni sono diminuite solo dell’1,7%.

Se si considerano i settori, il calo maggiore delle emissioni è stato nel trasporto aereo e stradale. Hanno prodotto dal 10 al 40% in meno di CO2 e altri gas serra. I settori dei metalli e dell’energia, invece, hanno recuperato le emissioni tipiche dopo il forte calo di aprile e hanno quasi raggiunto i valori dello scorso anno.

Nel complesso, gli scienziati si aspettano che la concentrazione di anidride carbonica nell’atmosfera aumenti di quantità relativamente piccole, di circa 2,5 ppm, passando da 410 a 412 ppm. I climatologi suggeriscono che dopo la fine dell’epidemia di COVID-19 , questa cifra tornerà ai valori degli anni precedenti, quando la concentrazione di CO2 aumentava di tre parti per milione ogni anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Come guadagnare con il fotovoltaico a terra: guida n1

Forse non tutti sanno che è possibile ormai da vari mesi affittare il proprio terreno, sia agricolo che industriale, per farvi installare un impianto fotovoltaico. Il terreno in questione deve rispondere ad alcuni requisiti, che riguardano sia le dimensioni, sia l’esposizione. Del resto i medesimi requisiti sono richiesti anche per […]
Come guadagnare con il fotovoltaico a terra