Covid: tedeschi sperimentano vaccino, russi usano sale da cucina
Covid tedeschi sperimentano vaccino russi usano sale da cucina

Se una cosa è certa è che non potremo sperare di ritornare alla nostra “solita” vita fino a quando non verrà trovata una cura od un vaccino contro il Covid 19.

Per fortuna si stanno facendo passi da gigante: proprio in queste ore il Paul Ehrlich Institut tedesco ha autorizzato per la prima volta la verifica clinica di un vaccino contro il Coronavirus su un candidato.

Secondo quanto ha affermato l’istituto federale per i rimedi biomedici, l’impresa di Magonza Biontech ha ottenuto il permesso di provare il medicinale su dei volontari. Lo riporta la Dpa.

Intanto, mentre si cerca una cura e gli scienziati di tutto il mondo sono al lavoro, c’è anche chi “procede” con metodi ben poco scientifici.

In particolare, il ministero della Salute russo ha diffuso l’opuscolo dal titolo “Raccomandazioni metodiche provvisorie per la profilassi di COVID-19”. Nel documento si afferma tra l’altro che il lavaggio del setto nasale con una soluzione a base di sale alimentare ridurrebbe la quantità dei virus e dei batteri infettivi, riducendo i rischi di contagio.

Naturalmente questo ha fatto impennare le vendite, con la corsa selvaggia all’acquisto del prodotto di tutti i russi ed in particolare dei moscoviti.

Ricordiamo che continua a salire il numero dei nuovi casi di Covid-19 in Russia e solo nelle ultime 24 ore sono 5.642 in più, secondo i dati ufficiali riportati dall’agenzia Tass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Raee, i rifiuti elettronici da riciclare assolutamente

Per fortuna, negli ultimi anni, si è diffusa una sempre maggiore sensibilità…

Donald Trump riprende la guerra commerciale con la Cina

Nessuno, realisticamente, si aspettava che l’America e la Cina diventassero improvvisamente alleati…

Organizzazione aziendale: 5 consigli per migliorare la produttività in fabbrica

Per essere sempre al top ed essere, quindi, competitivi al pari delle…