MacBook ricondizionati: una scelta vantaggiosa sotto tanti aspetti

PutSolarOn

Nel corso degli ultimi tempi è impossibile non aver sentito anche solo una volta parlare di Macbook ricondizionati, ma più in generale di prodotti informatici che sono stati oggetto di questo processo particolare di ricondizionamento.

Al giorno d’oggi, in un mondo in cui si comincia effettivamente a prestare attenzione anche al riutilizzo di tante componenti e di tanti prodotti, ecco che evitare di acquistare un pc nuovo, ma puntare su un modello a cui è stata data una sorta di seconda vita grazie al processo di ricondizionamento, ci sono diversi motivi che rendono tale scelta molto azzeccata.

Prima di operare una scelta a riguardo, è bene valutare tutti i pro e i contro, approfondendo l’argomento. Quando si parla di pc ricondizionati, prima di tutto, è bene mettere in evidenza come si faccia riferimento a quei modelli informatici di seconda mano, che sono stati riproposti sul mercato solo dopo un lungo e attento processo di ricondizionamento. Quindi, si tratta di notebook o altre tipologie di computer che avrebbero dovuto finire nel “cestino”, salvo poi tornare a seconda vita, grazie per l’appunto a questa procedura di ricondizionamento. Tali pc, quindi, vengono controllati, ma anche puliti e, se del caso, anche riparati solo ed esclusivamente da dei professionisti certificati. Insomma, il prodotto ricondizionato che si compra sul mercato è praticamente un prodotto come nuovo.

Perché conviene puntare su un prodotto ricondizionato

Con il passare del tempo, se la speranza era quella di notare un calo nel prezzo dei principali computer presenti sul mercato, ma così non è stato così. Ecco spiegato il motivo per cui i Mac ricondizionati sono una soluzione che sta prendendo così tanto piede. In effetti, i pc ricondizionati si caratterizzano per garantire prestazioni esattamente pari rispetto ai modelli nuovi, ma presentano un costo inferiore.

È sufficiente fare un semplice e intuitivo esempio per renderci conto della loro effettiva convenienza sotto l’aspetto economico. Infatti, un iMac 4K da 21 pollici presenta un costo da listino che si aggira intorno ai 1750 euro, con una configurazione base sicuramente non eccelsa, dotata di hard disk meccanico. Un modello ricondizionato, invece, si caratterizza per costare almeno 400 euro in meno, magari con l’aggiunta di un disco ssd in grado di garantire senz’altro prestazioni migliori.

Il processo di ricondizionamento? Una vera e propria garanzia per chi acquista

Uno degli aspetti su cui conviene focalizzarsi è sicuramente rappresentato dal fatto che i Mac ricondizionati vengano sottoposti ad un procedimento particolarmente approfondito di test e di verifiche. Proprio per questo motivo, bisogna mettere in evidenza come questo tipo di prodotti subiscono, in fin dei conti, un numero di test notevolmente superiore rispetto ai pc nuovi.

Ciascun Mac ricondizionato, infatti, deve attraversare un’approfondita fase di test. Il primo passo di tale processo prevede di svolgere un’ispezione e revisione, in maniera tale da capire se qualche componente non funziona per il verso giusto oppure se le prestazioni non sono più così efficienti. A questo punto, ecco che il computer viene igienizzato e poi nuovamente controllato in ogni sua minima parte e dettaglio. È proprio questo l’aspetto che sorprende di più le persone, dal momento che ci sono molte più chance di trovare un Mac nuovo con un difetto di fabbrica che un Mac ricondizionato con qualche problema di funzionamento.

L’impatto positivo sull’ambiente

Un altro aspetto che merita senz’altro di essere approfondito è quello legato alla sostenibilità di comprare un Mac ricondizionato. Si tratta di una scelta, in effetti, che va favore dell’ambiente circostante. Il motivo è piuttosto facile da intuire, dal momento che quel pc, senza l’adeguato processo di ricondizionamento, sarebbe finito nella miriade di rifiuti tecnologici che vengono prodotti ogni giorno. Proprio per questo motivo, i pc ricondizionati impattano positivamente sull’ambiente, oltre che consentire un risparmio importante sul prezzo di acquisto. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Cos'è il medico del lavoro e quando è obbligatorio nominarlo

Il medico del lavoro è una figura fondamentale per garantire la sicurezza dei lavori, soprattutto in funzione preventiva. La legge disciplina in maniera abbastanza accurata le sue mansioni e i casi in cui è obbligatorio nominarne uno. Conoscerli significa mettersi al sicuro da cali di produttività, magari causati dall’insorgenza di […]
medico