Diesel Euro 3: stop per Lombardia e non solo
Diesel Euro 3 stop per Lombardia e non solo

Il nord dichiara guerra ai vecchi motori diesel, per la precisione alla fascia Euro 3

Dal primo ottobre è “caccia” ai veicoli diesel Euro 3, in molte regioni del nord saranno attive le limitazioni “permanenti” riguardo il traffico.

Le cosiddette “misure antismog” entreranno in vigore dopo l’accordo per la “qualità dell’aria nel bacino padano”, accordo per il quale hanno aderito Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte che però ha ufficialmente richiesto ulteriore tempo per l’attuazione delle norme.

Adesso il problema che si presenta per gli automobilisti è certamente legato all’informazione, si tratta infatti di misure che colpiranno, secondo le stime, circa 1,1 milione di auto.

Il Sole24ore riporta i dati Unrae, rivelando che per quanto riguarda la Lombardia, il Veneto e il Piemonte il divieto sarà per i vecchi diesel Euro 3, altra storia invece per l’Emilia-Romagna che estende il divieto anche alle Euro 4 secondo le nuove norme anti-inquinamento.

Antismog: Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna ok, per il Piemonte slittano i tempi

Vista la vastità dei territori i piani antismog dovrebbero essere gestiti dalle amministrazioni comunali che comprendono più di 30mila abitanti, come spiega Enrico De Vita ingegnere esperto di tecnica e mobilità a Il Mattino:

“Il problema di questo provvedimento è la mancanza di regole comuni, che dovrebbero essere stabilite da organi centrali, come il CNR o le Università e non da ciascuna amministrazione”

In effetti le modalità, per molti comuni interessati al blocco permanente, non sono state ancora decise, non vi è un portale online adibito alla consultazione per gli automobilisti, inoltre proprio le modalità variano di regione in regione.

Un esempio è la Lombardia il divieto blocca le auto diesel euro 3 ma fa circolare le euro 4, mentre in Emilia-Romagna il divieto si estende anche alle euro 4, tuttavia sempre in Emilia-Romagna possono circolare le benzina euro 2,3,4,5,6 i veicoli per il car-pooling con 3 persone a bordo e i diesel euro 5 e 6.

In Lombardia viceversa non sono ammesse le benzina euro 2, inoltre tale limitazione non è valida nelle giornate festive anche se queste sono presenti durante la settimana lavorativa.

Per quanto riguarda il Veneto inoltre, la giunta comunale ha precisato che ci saranno deroghe particolari per coloro che hanno un modulo Isee pari o inferiore a 16.700 euro annui, previo ovviamente regolare certificazione da tenere in auto.

Antismog e blocco Diesel Euro 3, quali sono le deroghe

Come detto le deroghe sono presenti in tutte le regioni, tecnicamente parlando messo da parte il filtro antiparticolato dell’automobile che sarà indispensabile per la circolazione, le prime esenzioni saranno per le forze dell’ordine, i medici e veterinari e alcune categorie di professionisti, coloro i quali utilizzano l’auto per motivi di salute e lavori necessari, compreso donatori di sangue.

Per quanto riguarda la Lombardia inoltre sarà attiva una nuova area definita “Area B”, oltre all’attuale “Area C” già dal prossimo gennaio 2019, tutto questo seguirà ovviamente al divieto per i diesel Euro 3.

Contenuti pubblicati dalla redazione di PutSolarOn, sono contenuti scritti a più mani e vengono firmati direttamente dalla redazione del portale.

You May Also Like

Audi conferma: auto elettriche con ricarica di 12 minuti

Audi: Nel 2020 la ricarica rapida EV sarà in meno di 12…

I fondamenti per salvaguardare l’ambiente

Il tema della salvaguardia dell’ambiente ha assunto, nel corso degli anni, contorni…

Stati Uniti: disboscamento nel nome dell’energia rinnovabile

Si può disboscare nel nome dell’energia rinnovabile? Evidentemente si, viste le recenti…