Come risparmiare sui consumi di casa

PutSolarOn

In base alle proprie personali esigenze, ogni famiglia italiana vive in maniera diversa il consumo di gas e luce all’interno dell’abitazione. Si tratta di quelle spese considerate fisse nel bilancio di casa, ma che possono essere notevolmente ridotte con alcuni accorgimenti.

Tra questi il più importante è trovare l’offerta più vantaggiosa per le proprie abitudini e necessità. Il consumo di energia elettrica e gas, infatti, dipende da molti fattori, e le aziende del mercato libero offrono soluzioni diversificate in base alle singole esigenze.

La presenza di molti elettrodomestici in casa, un uso più o meno frequente degli stessi, la quantità di tempo che i membri della famiglia trascorrono tra le mura domestiche fa lievitare il costo delle bollette se non si presta abbastanza attenzione. Ecco alcuni modi semplici ed efficaci per ridurre i consumi.

Attenzione agli sprechi

Chi vive in casa, che si tratti di un single, di una coppia, di una famiglia o di un gruppo di coinquilini, deve stabilire delle regole di comportamento a cui ricorrere in caso di eccessi. Per esempio, quando ci sono bambini in famiglia, stabilire un tempo massimo per la loro esposizione alla tv o al computer è un ottimo modo per coniugare due esigenze. Da un lato ridurre il consumo di energia elettrica, dall’altro imporre modelli di comportamento positivi ai più piccoli.

Nel caso di famiglie o gruppi di amici adulti, il consumo di energia dipende dal lavoro di ognuno e da quanto tempo si trascorre tra le mura di casa. Sicuramente chi lavora in smart working avrà una serie di costi fissi che chi passa molte ore fuori casa non deve affrontare. Trovare il giusto equilibrio tra diverse esigenze è la chiave di una convivenza pacifica e duratura.

Ci sono poi tutta una serie di accortezze a cui semplicemente non si presta abbastanza attenzione, ma che possono ridurre drasticamente il costo delle bollette di acqua, gas e luce. Per esempio:

  • spegnere le luci nelle camere che non vengono utilizzate;
  • interrompere il flusso di energia agli elettrodomestici durante la notte;
  • ridurre la temperatura dei riscaldamenti in inverno;
  • chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti;
  • preferire la doccia a un lungo bagno caldo.

Mantenere questi comportamenti corretti fa bene al bilancio mensile, all’ambiente e anche al cuore: dopo aver rispettato le regole per tutta la settimana, immergersi in una vasca bollette per il momento relax della domenica sarà ancora più gratificante.

Rivolgetevi al fornitore più conveniente

La liberalizzazione del mercato di energia elettrica e gas naturale ha fatto sì che si moltiplicassero, in Italia come in altri Paesi, le aziende fornitrici di queste preziose risorse. Così potete scegliere liberamente la soluzione che fa per voi tra decine e decine di offerte e promozioni.

Ogni azienda infatti propone, oltre ai piani base di fornitura di luce e gas, anche molte offerte vantaggiose che variano in base al periodo, alle condizioni e alle esigenze di ogni famiglia. Per essere certi di sottoscrivere il contratto giusto è bene fare un giro sul sito web dell’ARERA, che periodicamente fissa i costi del mercato tutelato e confronta quelli sul mercato libero. Anche un comparatore di offerte online è uno strumento utile per trovare l’azienda giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Cosa succede se la Terra smette di girare?

Cosa potrebbe succedere se il nostro pianeta smettesse di ruotare? Come spiega James Zimbelman, geologo dello Smithsonian’s National Air and Space Museum, non esiste una forza naturale che impedisca alla Terra di ruotare. Questo è in parte il motivo per cui il nostro pianeta ha girato sin dalla sua formazione. […]
Cosa succede se la Terra smette di girare