Australia, asteroide rivelerà il mistero delle origini della vita

PutSolarOn

La missione spaziale giapponese consegnerà questa domenica mattina campioni raccolti dall’asteroide Ryugu in una capsula nel deserto dell’outback di Woomera, nell’Australia meridionale.

Un importante esperto dell’Australian National University (ANU) che analizzerà i campioni afferma che potrebbero fornire importanti informazioni sull’origine della vita sulla Terra.

Il materiale sotterraneo raccolto dall’asteroide verrà depositato da Hayabusa2. Il test inizierà quasi immediatamente sul materiale restituito.

La missione mira a far luce sulla natura degli asteroidi e sulle origini dei pianeti nel nostro sistema solare, nonché sull’origine dell’acqua terrestre, che è vitale per tutta la vita.

L’ esperto ANU, il professor Trevor Ireland, che fa parte del team scientifico Hayabusa2, è a Woomera in attesa dell’arrivo del campione di asteroidi, che analizzerà in laboratorio.

Prevedo che i campioni Hayabusa2 dell’asteroide Ryugu saranno molto simili al meteorite caduto in Australia vicino a Murchison, Victoria, più di 50 anni fa“, ha detto il professor Ireland, della ANU Research School of Earth Sciences.

Il meteorite Murchison ha aperto una finestra sull’origine delle sostanze organiche sulla Terra perché si è scoperto che queste rocce contengono amminoacidi semplici e acqua in abbondanza“.

Australia asteroide rivelera il mistero delle origini della vita

Il professor Ireland ha affermato che il suo lavoro aiuterebbe a rispondere a grandi domande sull’asteroide a forma di diamante, che ha un diametro di circa un chilometro e si trova in un’orbita che lo porta tra la Terra e Marte.

Esamineremo se Ryugu è una potenziale fonte di materia organica e acqua sulla Terra quando il sistema solare si stava formando e se questi rimangono ancora intatti sull’asteroide“, ha detto.  

Questo asteroide di tipo C, che è il tipo più comune, sembra essere simile ai meteoriti di Murchison, rare condriti carboniose piene di molecole organiche e acqua. Potremmo trovare quella connessione mancante su Ryugu“.

Scopriremo anche la storia di questo curioso asteroide. L’altro Itokawa-pileasteroide di macerie è piuttosto giovane. Ryugu si dimostrerà molto più vecchio?

L’astronomo dell’ANU Dr. Brad Tucker ha affermato che la tecnologia ha consentito alle missioni spaziali di atterrare regolarmente su oggetti nello spazio e tornare sulla Terra.  

Con l’atterraggio della missione cinese Chang’e 5 sulla Luna e il ritorno alla fine di dicembre, Osiris-Rex e le future missioni pianificate, potremo sporcarci le mani e imparare molto sul sistema solare e sul nostro pianeta“, riferisce Il dottor Tucker, della ANU Research School of Astronomy and Astrophysics.

I futuri viaggi spaziali e le missioni di esplorazione saranno necessarie per essere in grado di estrarre risorse nello spazio. Missioni come Hayabusa2 stanno gettando le basi per questo sforzo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Climatologi avvisano: Emissioni gas serra sono diminuite

I climatologi hanno riscontrato che la quantità di anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera nel 2020, rispetto al periodo precedente, è diminuita di circa 2,4 miliardi di tonnellate (7%). Finora, questo è il più grande calo mai registrato. I risultati della ricerca sono stati pubblicati dalla rivista scientifica Earth System Science Data. “Nonostante ciò, […]
Emissioni gas serra sono diminuite