Covid-19, è vero che la mascherina dimezza il contagio?

PutSolarOn

Dall’inizio della pandemia, i vari governi hanno attuato una moltitudine di misure per limitare la diffusione del virus Covid-19.

Tramite un nuovo studio pubblicato il 18 novembre 2021 sul British Medical Journal, i ricercatori sono venuti a rivelare l’efficacia di ogni misura implementata per combattere la SARS-CoV-2.

I risultati mostrano in particolare che la mascherina può dimezzare il rischio di contagio.

Mascherina ottimo alleato e nemico per il Covid-19

Per raggiungere questa conclusione, i ricercatori hanno eseguito una meta-analisi basata su 30 studi provenienti da diversi paesi.

Quest’ultimo ha esaminato tutte le misure non farmaceutiche messe in atto per combattere il virus Covid-19, ovvero gesti di barriera, confinamenti e non vaccini o cure.

Covid-19 vero che la mascherina dimezza il contagio

Gli autori spiegano che la loro analisi suggerisce che “diverse misure di protezione sociale e personale, tra cui il lavaggio delle mani, l’uso della mascherina e la distanza fisica, sono associate a una riduzione dell’incidenza del Covid“.

Di conseguenza, più misure vengono messe in atto, più efficace è la protezione contro il virus.

Nel dettaglio, poi, sottolineano che la misura più efficace è indossare una mascherina con una riduzione del tasso di incidenza del 53%.

Questa cifra elevata permette quindi di sottolineare che i rischi di contaminazione si dimezzano grazie alla mascherina.

Da parte sua, il distanziamento fisico consente di ridurre il tasso di incidenza del 25%. Per il lavaggio delle mani troviamo un punteggio abbastanza simile a quello della mascherina.

Tuttavia, il numero di studi analizzati non è sufficientemente significativo secondo i ricercatori per stabilire un valore rilevante per questa misura.

Grazie a questo studio, i ricercatori permettono di ricordare l’utilità di tutte le misure sanitarie messe in atto, e soprattutto quella della mascherina nei luoghi chiusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

I sintomi del Covid lungo sono principalmente psicologici

Il numero di persone colpite da quello che viene definito “Covid lungo” è davvero molto alto, in base alle stime dell’OMS. Gli autori di uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association ,sottolineano che “i sintomi fisici persistenti dopo l’infezione da COVID-19 non dovrebbero essere automaticamente attribuiti a […]
I sintomi del Covid lungo sono principalmente psicologici