Cosa sono le reti fantasma?
Cosa sono le reti fantasma

In moltissimi mari, laghi e fiumi del mondo si pratica la pesca in modo selvaggio, deturpando inevitabilmente la flora e la fauna ed imprigionando nelle reti anche i pesci più piccoli, non adatti ad essere consumati ma che, una volta pescati, non potranno mai crescere e ripopolare le acque.

A tutto questo va aggiunto anche il fenomeno delle reti fantasma: di cosa si tratta?

Le reti fantasma sono resti di reti da pesca abbandonate che normalmente rimangono invisibili e che giacciono sui fondali.

Queste reti disperse uccidono in modo indiscriminato milioni di pesci, mammiferi, tartarughe, grandi cetacei e persino uccelli.

Tutti questi animali, infatti, una volta intrappolati dalle reti fantasma, i non sono in grado di muoversi morendo per fame, infezioni e lacerazioni.

Si stima che da sole le reti fantasma catturino circa il 5% della quantità di pesce commerciabile mondiale. 

Come se questo non bastasse, bisogna inoltre considerare che sono una nuova fonte di inquinamento:

se una volta, infatti, le reti erano fatte con canapa o cotone, oggi si utilizzano fibre sintetiche derivanti dalla plastica, che richiedono centinaia di anni per decomporsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Energia rinnovabile dalle onde del mare

Energia rinnovabile dalle onde del mare: questo è il futuro delle fonti…

In Norvegia si sono toccati i 19 gradi

Ad onor del vero nel nostro paese fanno più scalpore le temperature…

Età giusta per apprendere la seconda lingua

Saper parlare più di una lingua è una carta vincente. Oggi come…