Pandemia: Ne va di mezzo la salute mentale dei giovani

PutSolarOn 1

La Pandemia sta lasciando dietro di se un fardello pesante da combattere, depressione, ansia, stress colpiscono la salute mentale soprattutto dei giovani.

Le donne e i giovani sono stati i più colpiti dall’aumento della depressione maggiore e dell’ansia nel 2020, secondo quella che sarà la prima stima globale dell’impatto della pandemia sulla salute mentale.

Un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità ha concluso che siamo di fronte ad un “fallimento globale” nel fornire alle persone i servizi di supporto per la salute mentale di cui hanno bisogno, nonostante la pandemia di COVID-19 evidenzi la crescente necessità di questi servizi.

Nell’ultima edizione del Mental Health Atlas, si dipinge un quadro deludente, mostrando che il crescente interesse per la salute mentale, negli ultimi anni, non ha ancora portato all’espansione di servizi mentali di alta qualità in linea con i bisogni.

Salute mentale e pandemia: Cosa pensa l’OMS

Pandemia Ne va di mezzo la salute mentale dei giovani

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha sottolineato la necessità di accelerare notevolmente gli investimenti nella salute mentale “perché non c’è salute senza salute mentale”.

Il dottor Tarun Dua, capo dell’Unità per la salute del cervello dell’OMS, ha dichiarato al lancio del rapporto a Ginevra:

È necessario investire in dati sulla salute mentale e rafforzare i servizi in modo che i paesi possano ricostruire meglio dopo il COVID-19“.

Ha aggiunto che il costo del basso investimento nei servizi sanitari di comunità è molto alto, osservando che i servizi relativi ai disturbi mentali e neurologici e all’abuso di sostanze sono stati i servizi sanitari più interrotti durante la pandemia.

Il Covid-19 ci ha dato una nuova opportunità per pensare a questi servizi e alla loro equa distribuzione e programmi di prevenzione, quindi è un’opportunità per ricostruire meglio… La produttività persa a causa della malattia mentale costa 1 trilione di dollari all’anno, quindi dobbiamo investire .”

Secondo il rapporto, che include dati provenienti da 171 paesi, nessuno degli obiettivi per una leadership e una governance efficaci nella salute mentale, la fornitura di servizi di salute mentale nelle comunità, la promozione e la prevenzione della salute mentale o gli obiettivi di rafforzamento dei sistemi informativi sono stati raggiunti.

Nel 2020, solo il 51% dei 194 Stati membri dell’OMS ha riferito che la propria politica o piano per la salute mentale è in linea con gli strumenti internazionali e regionali sui diritti umani, ben al di sotto dell’obiettivo dell’80%.

Solo il 52% dei paesi ha raggiunto l’obiettivo dei programmi di prevenzione e promozione della salute mentale, ben al di sotto dell’obiettivo dell’80%.

Secondo il rapporto, l’unico obiettivo per il 2020 raggiunto è stato quello di ridurre il tasso di suicidi del 10%.

One thought on “Pandemia: Ne va di mezzo la salute mentale dei giovani

  1. ОТПАДДДДДД
    отдельный опрос был посвящен вопросу доверия россиян брендам бытовой [url=https://tehnoreiting.ru/]https://tehnoreiting.ru/[/url] и электроники.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Bonus bollette e scelta mirata dei fornitori di luce e gas – Così gli italiani fronteggiano la crisi

Lo Stato italiano, data l’attuale situazione di crisi, ha previsto un bonus diretto ai consumi di luce e gas per tutti quei nuclei familiari in difficoltà economiche. Richiedere di poter usufruire di tali agevolazioni è molto semplice, basta essere forniti di ISEE. Scelta degli enti erogatori di luce e gas […]
Bonus bollette e scelta mirata dei fornitori di luce e gas