Diabete di tipo 2: mangiare questa frutta può evitare un picco di zuccheri?
Diabete di tipo 2 mangiare questa frutta puo evitare un picco di zuccheri

Il diabete di tipo 2 rappresenta il 90 percento di tutti i casi di diabete ed è collegato all’obesità. La condizione è cresciuta a un ritmo particolarmente elevato ed è ora una delle condizioni di salute a lungo termine più comuni al mondo. Mangiare una particolare tipologia di frutta potrebbe aiutare a mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue.

Il diabete di tipo 2 si verifica quando il corpo non produce abbastanza insulina o non è in grado di usare l’insulina che produce così come dovrebbe. 

Prodotta dal pancreas, l’ormone insulina è importante perché aiuta a spostare il glucosio fuori dal sangue e nelle cellule, dove viene convertito in energia. Quando una persona ha il diabete di tipo 2, la mancanza di insulina o la resistenza agli effetti di questo tipo provoca un accumulo di glucosio, un tipo di zucchero nel sangue, che può portare a gravi complicazioni di salute, tra cui cecità, malattie cardiache, insufficienza renale e ictus, se non controllato.

Quando si vive con tale condizione, ciò che si mangia è indispensabile per mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue.

Gli esperti concordano sul fatto che mangiare cibi con un basso indice glicemico (GI) aiuterà in quanto non aumentano lo zucchero nel sangue e aiutano ad evitare un picco di zucchero nel sangue.

Una persona può essere in grado di prevenire il diabete pre o il diabete di tipo 2 aggiungendo più alimenti a basso indice glicemico.

Mangiare alcune tipologie di frutti dimostra di non aumentare i livelli di zucchero nel sangue tanto quanto gli altri frutti.

I mirtilli e le more sono ricchi di fibre e hanno le più alte concentrazioni di antociani.

Gli antociani inibiscono alcuni enzimi digestivi per rallentare la digestione. I frutti hanno alti livelli di potassio, acido folico, vitamina C e vitamina B6.

L’assenza di colesterolo da mirtilli e more avvantaggia anche il cuore.

I frutti prevengono anche picchi di zucchero nel sangue dopo aver mangiato pasti ricchi di amido.

Cosa dicono gli studi?

In uno studio del il National Institutes of Health della National Library of Medicine degli Stati Uniti, sono state analizzate le proprietà bioattive nei mirtilli e come migliora la sensibilità all’insulina negli uomini e nelle donne obesi e resistenti all’insulina.

Lo studio ha riferito che l’aggiunta di mirtilli bioattivi (22,5 grammi) ai frullati ha migliorato la sensibilità all’insulina nella resistenza all’insulina.

Il carico glicemico di mirtilli è 5, rendendoli una scelta eccellente per i diabetici di tipo 2.

Quali altri alimenti hanno un IG basso?

Diabetes UK ha dichiarato sul portale omonimo che: “L’IG ci dice se un alimento contenente carboidrati aumenta i livelli di glucosio nel sangue rapidamente, moderatamente o lentamente.

Ciò significa che può essere utile per aiutarti a gestire il diabete. È facile includere carboidrati a basso indice glicemico nei pasti di tutti i giorni. Scegli il basmati o cuoci facilmente riso, pasta.

Mangia roti integrali e includi il dhal nei tuoi pasti, usa patate nuove invece di patate vecchie e invece di pane bianco e integrale, scegli di grano o pane di segale.

I sintomi del diabete di tipo 2 includono la minzione più del solito, la sete in ogni momento, la sensazione di stanchezza, i tagli o le ferite che richiedono più tempo per guarire o con visione offuscata.

Consulta un medico di famiglia se manifesti uno qualsiasi dei sintomi del diabete di tipo 2 o sei preoccupato di poter avere un rischio maggiore di contrarlo“, consiglia il SSN.

Il diabete precedente viene diagnosticato e trattato, minori sono i rischi di altri problemi di salute.

foto@Wikimedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

L’importanza della diffusione delle energie rinnovabili

Con tutti i danni che abbiamo già fatto al nostro pianeta è…

Groenlandia, scoperto un cratere enorme. È stato un meteorite?

Enorme cratere scoperto in Groenlandia, probabilmente dovuto a un meteorite Ogni tanto…

Perturbazione artica porta con se l’inverno

Si potrebbe dire che il freddo ci ha lasciato veramente per poco…