Oltre 4 milioni di oggetti nella nuova mappa stellare

PutSolarOn

La nuova mappa radiofonica del cosmo include più di 4,4 milioni di oggetti, di cui circa un milione sono oggetti precedentemente inosservati.

I ricercatori hanno effettuato le loro osservazioni analizzando i dati del radiotelescopio LOFAR raccolti in oltre 3.500 ore.

La nuova mappa, che copre più di un quarto del cielo settentrionale, è stata creata da un team internazionale di scienziati nel corso di sette anni.

Le osservazioni sono state effettuate utilizzando la rete europea dei radiotelescopi Low Frequency Array (LOFAR).

Oltre 4 milioni di oggetti nella nuova mappa stellare

La mappa ottenuta nell’ambito del rilievo denominato LOFAR Two-meter Sky Survey (LoTSS) comprende più di 4,4 milioni di oggetti visti nella gamma delle basse frequenze radio, tra cui circa un milione di oggetti finora non conosciuti e molte sorgenti non registrate in precedenza su onde radio.

Per creare la mappa sono state utilizzate 3.500 ore di osservazione, i cui dati occupano otto petabyte di spazio su disco. Questo può essere paragonato alle unità di 20.000 laptop.

La maggior parte delle sorgenti osservate si trovano a miliardi di anni luce dalla Terra. Sono principalmente galassie in cui sono presenti grandi buchi neri, così come galassie in cui nascono intensamente nuove stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Incredibile scoperta sul buco nero più vicino alla Terra

Gli scienziati dell’European Southern Observatory (ESO) hanno rivelato nel 2020 la scoperta di un buco nero nel sistema HR 6819, che sarebbe diventato il più vicino al nostro pianeta. Ora, quel rapporto è stato contestato da diversi istituti di ricerca. Quello che in precedenza era ritenuto il buco nero più […]
Incredibile scoperta sul buco nero piu vicino alla Terra