Google CardBoard, stop al sogno della realtà virtuale

PutSolarOn

Google ha chiuso le vendite dei visori VR in cartone Cardboard. Il Google Store afferma che l’accessorio non viene più venduto, nemmeno in multipack. Il progetto open source Cardboard rimarrà però online.

Fino a poco tempo, gli occhiali VR in cartone erano ancora in vendita in multipack negli Stati Uniti e in Canada, ad oggi non risultano più disponibili neanche in quei paesi. La pagina Dutch Cardboard nel Google Store fa automaticamente riferimento alla home page.

Google CardBoard stop al sogno della realta virtuale

Google Cardboard è stato utilizzato sempre meno negli ultimi anni, quindi Google ha deciso nel 2019 di interrompere lo sviluppo di software per i visori VR e rendere il progetto open source, in modo che gli sviluppatori interessati potessero continuare a portarlo avanti.

Gli occhiali in cartone sono in vendita nel negozio di Google dal 2016, sebbene inizialmente non fossero disponibili in alcuni paesi. I visori costano 15 dollari negli Stati Uniti. Sono ancora disponibili alternative di terze parti che Google offre tramite il sito Cardboard. Il progetto Cardboard open source esisterà ancora.

Di recente, Google ha anche disattivato i server per la piattaforma VR Daydream. Proprio come Cardboard, quei visori VR erano occhiali in cui gli utenti dovevano inserire uno smartphone, ma con un alloggiamento più solido e rifinito in tessuto. Daydream includeva anche un piccolo telecomando. Spegnendo prima i server di Daydream e ora interrompendo la vendita di Cardboard, il sogno di Google VR sembra davvero terminato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Asteroide Apophis ci è passato accanto questo week-end

Apophis, un asteroide potenzialmente pericoloso e altamente controllato, è passato in sicurezza a milioni di chilometri dalla Terra. La prossima volta che lo rivedremo, volerà a soli 20.000 miglia di distanza. Nella mitologia egizia, Apophis è un mostro a forma di serpente, propagatore del caos e del male. Insomma, un […]
Asteroide Apophis passato accanto questo week-end