Cina lancia nello spazio primo robot minerario

PutSolarOn

La società privata di Pechino, Origin Space, è pronta ad inviare il primo robot minerario al mondo nello spazio entro novembre 2020, ha riferito IEEE Specturm.

Definito come un “robot minerario di asteroidi“, il robot non effettuerà alcuna estrazione mineraria effettiva. La missione è una valutazione preliminare delle capacità del robot di identificare ed estrarre risorse preziose.

L’obiettivo è verificare e dimostrare molteplici funzioni come la manovra orbitale del veicolo spaziale, la cattura simulata di piccoli corpi celesti, l’identificazione e il controllo di veicoli spaziali intelligenti“, ha detto alla rivista scientifica statunitense Yu Tianhong, un co-fondatore di Origin Space.

Essendo il primo robot per l’estrazione spaziale prodotto da una società commerciale al mondo, la missione sarà una pietra miliare per l’industria delle risorse spaziali.

La compagnia cinese ha anche un’altra missione, Yuanwang-1 (‘Look up-1’), soprannominata ‘Little Hubble‘, che dovrebbe essere lanciata entro la fine del 2021 o all’inizio del 2022.

Tuttavia, gli esperti hanno avvertito che il sistema solare deve essere lasciato solo e protetto dall’imminente impeto di attività di estrazione spaziale. Una “corsa all’oro” spaziale potrebbe lasciare l’umanità in una catastrofe di risorse nei secoli.

In precedenza, anche la NASA aveva annunciato che in futuro avrebbe acquistato “pietre lunari” da società private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Le rocce in bilico possono essere di aiuto per futuri terremoti

Nei pressi della centrale nucleare di Diablo Canyon nel sud della California si trova una roccia in equilibrio precario che Anna Rood, studente presso l’Imperial College di Londra, ha soprannominato Damaris, in onore della sua migliore amica. Se si pensa che Damaris è rimasta in piedi per 21.000 anni, ed […]
Le rocce in bilico possono essere di aiuto per futuri terremoti