La Nasa ha deciso: L’uomo su Marte nel 2033
La Nasa ha deciso uomo su Marte nel 2033

L’agenzia spaziale americana ha deciso: L’uomo sarà su Marte entro il 2033.

La Nasa ha deciso di dare una svolta ed accelerare il prossimo sbarco sulla Luna strizzando l’occhio al progetto ben più grande, ovvero il pianeta rosso.

Come riportato dalla CNN, l’agenzia spaziale intende inviare gli astronauti su Marte entro l’anno 2033, la conferma arriva dall’amministratore della NASA Jim Bridenstine all’udienza del Congresso tenutosi martedì.

Abbiamo bisogno di imparare a vivere e lavorare in un altro mondo. La luna è il posto migliore per dimostrare tali capacità e tecnologie. Prima raggiungiamo quell’obiettivo, prima potremo andare su Marte” ha detto Bridenstine al Comitato della Scienza, Spazio e Tecnologia.

Il budget del progetto deve ancora essere approvato, inizialmente l’originale ritorno sulla Luna era previsto per il 2028 e non è chiaro ancora se la NASA sarà in grado di rispettare la nuova scadenza. Il razzo che Boeing sta costruendo per la missione della lunare, chiamato Space Launch System o SLS, ha subito ritardi.

La NASA ha già speso almeno oltre 11 miliardi su SLS, che avrebbe dovuto essere pronto entro dicembre 2017. L’obiettivo del 2024 richiederebbe una drastica accelerazione nello sviluppo della nave spaziale.

Il presidente della commissione, Eddie Bernice Johnson, ha detto che l’amministrazione Trump deve chiarire esattamente quanto costerà la cronologia e come intende pagarla, soprattutto in considerazione “dei profondi tagli che ha fatto al resto delle agenzie federali“.

Vorrei che l’America continuasse a sforzarsi per raggiungere l’obiettivo stimolante dello sbarco dell’uomo su Marte e, se la Luna è un passaggio essenziale, allora sosterrei anche di passare da lì nuovamente“, ha detto Johnson in un comunicato alla CNN.

Tuttavia, non sono preparato a cannibalizzare il resto del programma della NASA o costringere l’agenzia a prendere rischi audaci o fare piani miopi semplicemente per rispettare una scadenza arbitraria“.

Un viaggio di andata e ritorno verso il Pianeta Rosso sarebbe durato almeno due anni, ha detto Bridenstine.

A seconda delle loro orbite, Marte si trova ad almeno 33 milioni di miglia dalla Terra, al contrario, la luna è solo a circa 239.000 miglia, praticamente solo alcuni giorni di viaggio dal nostro pianeta.

Terra e Marte sono sullo stesso lato del Sole circa ogni 26 mesi, e queste sono le finestre migliori per il progetto, ha detto la portavoce della NASA Cheryl Warner. Viaggiare verso Marte impiegherebbe dai sei ai nove mesi.

Il modo più rapido per raggiungere Marte è attraverso l’ orbita di Hohmann Transfer, che richiede la minima energia ed è considerata la più efficiente.

Gli Stati Uniti hanno sbarcato otto veicoli spaziali su Marte, compreso il tanto acclamato rover Opportunity , che ha concluso una missione di 15 anni all’inizio di quest’anno.

Più recentemente, InSight della NASA è sbarcato su Marte nel novembre 2018. InSight ha percorso 301.223.981 miglia attraverso lo spazio per esplorare l’interno profondo di Marte, di cui sappiamo ancora poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Wirtanen, la cometa di Natale già visibile a occhio nudo?

Wirtanen, la cometa di Natale, forse è già visibile a occhio nudo…

Calamite, non fanno venire affatto il tumore

Non è certo la prima volta che si siamo imbattuti o ci…

Perturbazione artica porta con se l’inverno

Si potrebbe dire che il freddo ci ha lasciato veramente per poco…