Rotazione delle colture, modo intelligente per salvaguardare la fertilità della terra
Rotazione delle colture modo intelligente per salvaguardare la fertilita della terra

Anche se non avete un pollice troppo verde, ma avete un pezzo di terra a disposizione, magari dietro casa, dove potete prendervene cura stagione dopo stagione, potete provare a fare un piccolo esperimento: piantare una sola tipologia di coltura e ripetere la medesima semina, raccolto dopo raccolto.

Che siano patate o zucchine, grano o insalata, noterete senza dubbio che quantitativamente le prime raccolte saranno senza dubbio più ricche, con piante rigogliose e fitte, mentre più passa il tempo e meno saranno ottimali i risultati.

Il perché di questo semplice esperimento?

Per capire l’importanza della tecnica della rotazione delle colture, in uso dalla notte dei tempi ma che ancora oggi è una delle tecniche più importanti e usate in agricoltura, soprattutto quando non si vogliono usare troppi fertilizzanti ed “aiutanti” chimici.
L’avvicendamento colturale semplicemente prevede la variazione della specie agraria coltivata nello stesso appezzamento, al fine di migliorare o mantenere la fertilità del terreno e garantire, a parità di condizioni, una maggiore resa.

Ogni ortaggio assorbe infatti elementi nutritivi dal terreno in modo selettivo esaurendone alcuni e permettendo l’accumulo di altri, e cambiando ad ogni semina si permette di mantenere un certo equilibrio generale.

Si evitano così impoverimento del suolo, proliferazione di parassiti, sviluppo di malerbe, che rappresentano uno degli aspetti più negativi dell’agricoltura a monocoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Regno Unito registra un’incredibile crollo del suo PIL

La situazione italiana non è certo rosea: il prolungato lockdown ha ridotto…

Def, ancora nessun risultato dal vertice di governo

Riuscirà la nuova compagine di governo formata da 5Stelle e Pd ad…

Organizzazione aziendale: 5 consigli per migliorare la produttività in fabbrica

Per essere sempre al top ed essere, quindi, competitivi al pari delle…