Pannelli solari e fotovoltaici, ottima alternativa per risparmiare sulla bolletta
Pannelli solari e fotovoltaici ottima alternativa per risparmiare sulla bolletta

Come di consueto, con l’inizio del nuovo anno, le principali associazioni dei consumatori ci hanno avvisato che ci saranno ulteriori rincari per le bollette, come se al momento non fossero già abbastanza esose.

Ormai non basta più fare attenzione a spegnere le luci quando non si è nella stanza o accendere i riscaldamenti solo per poche ore al giorno: la bolletta dell’elettricità è un salasso difficile da digerire.

Eppure i rimedi esistono e sono nelle forme di energia alternativa: i pannelli solari, ad esempio, aiutano l’ambiente ed anche le tasche di chi decide di sceglierli per la propria abitazione.

Certo, istallarli non è proprio economico, ma nel medio e lungo periodo i costi vengono abbondantemente ammortizzati e si vedono i benefici di una scelta saggia ed ecosostenibile.

I pannelli solari, come suggerisce il loro stesso nome, trasformano l’energia solare in energia utile per l’uomo, calore o elettricità.

Pur essendo simili esteriormente, esistono comunque diverse tipologie di pannelli solari.

Il pannello solare termico sfrutta il calore dei raggi solari per riscaldare l’acqua e produrre acqua calda per l’uso domestico: un ottimo sostituto al dispendioso scaldabagno.

Un impianto fotovoltaico, e quindi un pannello fotovoltaico, produce invece corrente elettrica continua: in buona sostanza, a differenza dei pannelli solari termici, non sfrutta il calore del sole, ma ne sfrutta la luce.

I pannelli solari a concentrazione, ancora, utilizzano degli specchi parabolici per riflettere i raggi solari e concentrarli in un unico punto focale che diventa particolarmente caldo e può essere usato in svariati modi.

Per chi si lascia scoraggiare dai costi iniziali, ricordiamo che esistono degli incentivi europei per l’installazione di impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica per la produzione di energia elettrica e con il D.Lgs n. 387 del 2003 anche l’Italia ha recepito la direttiva comunitaria sugli incentivi per il fotovoltaico (Direttiva 2001/77/CE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Vulcani, attenzione alla differenza tra spento e quiescente

L’Italia è senza dubbio terra di Vulcani: celebre in tutto il mondo…

Energia nucleare, ecco di cosa si tratta

Quando si parla di energia, negli ultimi anni si fa sempre più…

Nella Cina orientale scoperte sostanze chimiche vietate per l’ozono

Sono state segnalate nuove ubicazioni di fonti di sostanze chimiche vietate per…