Google Maps si aggiorna per il suo 15esimo compleanno

Eleonora Gitto

Vi ricordate quando, per andare in qualsiasi luogo, ci si doveva affidare alle cartine cartacee e alle indicazioni dei passanti?

Sembrano passati secoli, ma effettivamente sono giusto 15 anni che la tecnologia di Google è al nostro servizio: proprio in queste ore Google Maps, il servizio per la visualizzazione di carte geografiche della società californiana, spegne infatti la quindicesima candelina. 

Un traguardo che è stato festeggiato con numerose novità, che ad onor del vero non sono mai mancate in questi anni di onorata carriera al servizio dei viaggiatori di tutto il mondo.

Stavolta i cambiamenti iniziano dal logo, il cosiddetto “pin” che diventa multicolore accogliendo il rosso, giallo, blu e verde delle lettere di Google.

Si arricchisce poi il menu dei tab ossia dei collegamenti rapidi alle parti principali dell’app. Situato in fondo, rimanda a cinque ambiti ben distinti.

Le prime due saranno la scheda Esplora, tramite cui troveremo informazioni, valutazioni e recensioni di oltre 200 milioni di luoghi ed attività del mondo e la scheda Tragitto che proporrà l’itinerario ideale per raggiungere la nostra destinazione, a piedi, in auto o con i mezzi pubblici.

Ci sarà  poi la scheda Salvati, che come dice il nome stesso ci consente di salvare una serie di luoghi di nostro interesse e la scheda Contributi tramite la quale potremo condividere informazioni locali come dettagli su strade ed indirizzi o informazioni mancanti.

Infine Novità conterrà una serie di aggiornamenti su località di tendenza e locali gettonati proposti da esperti del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

VIA: ecco di cosa si tratta

Un tempo, quando la legge era più “permissiva”, all’interno della propria proprietà si potevano realizzare qualsiasi tipo di nuova opera o struttura, con l’unico limite di attenersi a fini leciti. Oggi, invece, è tutto più complesso e la stessa normativa vigente in Italia prevede numerosi limiti ed autorizzazioni da richiedere, […]
VIA ecco di cosa si tratta