Cosa prevede l’accordo sul nucleare iraniano?

Eleonora Gitto

L’energia nucleare è stata una delle più grandi scoperte del secolo scorso, probabilmente quella con le maggiori potenzialità di sviluppo in tutti i settori, ma allo stesso tempo anche quella che fa più paura.

I paesi del mondo da decenni ormai stanno misurando la loro potenza in base agli esperimenti e al loro arsenale nucleare, con armi che molto probabilmente potrebbero fare in un colpo solo milioni di vittime.

Mentre si spera di non scoprire mai il loro potenziale distruttivo, in queste settimane si parla tanto dell’accordo sul nucleare iraniano: ma cos’è questo fondamentale patto che sembra stia per diventare carta straccia?

Il Piano d’azione congiunto globale, noto come accordo sul nucleare iraniano, è un accordo internazionale sull’energia nucleare in Iran che è stato raggiunto a Vienna il 14 luglio 2015 tra l’Iran, i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l’Unione europea.

L’obiettivo primario è impedire all’Iran di sviluppare una tecnologia tale da permettergli di costruire ordigni atomici ma consentirgli di proseguire il programma volto alla produzione di energia nucleare ad usi civili: ecco perché si decide nell’accordo che il paese debba eliminare le sue riserve di uranio a medio arricchimento e di tagliare del 98% quelle di uranio a basso arricchimento, portandole a 300 chilogrammi. In cambio  l’Iran otterrà la cessazione delle sanzioni economiche imposte dagli Stati Uniti, dall’Unione Europea e dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a causa del suo programma nucleare.

Nelle scorse ore, però, Teheran ha annunciato che non rispetterà più i limiti fissanti nell’accordo: quali saranno le conseguenze al momento non è dato saperlo, ma di certo all’orizzonte non c’è nulla di buono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Lo sapete che esistono deserti freddi?

Quando si parla di deserti, subito sovvengono alla mente immagini di distese sterminate di sabbia, in cui la temperatura è altissima, in cui le uniche piante presenti sono i cactus, e solo cammelli e dromedari riescono a sopravvivervi senza una presenza costante di acqua. E non sono certo immagini sbagliate, […]
Lo sapete che esistono deserti freddi