Dalla Luna campioni di quasi 2 miliardi di anni

PutSolarOn

Dalla Luna arrivano campioni di rocce antichi di quasi 2 miliardi di anni, grazie alla sonda cinese.

I campioni portati dalla luna dalla navicella spaziale cinese Chang’e-5 hanno quasi 2 miliardi di anni, ha affermato la National Space Administration (CNSA) cinese.

Il primo articolo scientifico sui campioni portati da Chang’e-5, intitolato “Età e composizione dei giovani basalti sulla luna, valutati dai campioni riportati da Chang’e-5“, è stato pubblicato online venerdì sulla rivista Science.

Il documento è stato firmato da ricercatori dell’Istituto di geologia dell’Accademia cinese di scienze geologiche e di altre istituzioni internazionali.

Secondo la ricerca, la sonda cinese Chang’e-5 ha raggiunto il suolo di selenio nella regione dell’Oceanus Procellarum, che ospita elevate concentrazioni di elementi che generano calore per decomposizione radioattiva a lungo termine e potrebbe aver sostenuto un’attività magmatica prolungata sulla superficie vicina di la luna.

Dalla Luna campioni di quasi 2 miliardi di anni
foto@Wikimedia

I dati orbitali indicano che le lave basaltiche in Oceanus Procellarum sono le unità vulcaniche più giovani sulla luna.

La sonda spaziale Chang’e-5 ha raccolto campioni da queste lave basaltiche di selenio e li ha portati sulla Terra, scrive Agerpres.

Gli scienziati hanno analizzato due frammenti dei campioni portati da Chang’e-5 e hanno identificato minerali comuni nei basalti di selenio, come clinopirosseno, plagioclasio, olivina e ilmenite, nonché piccole quantità di quarzo e cristobalite.

Lo studio ha mostrato che 1,96 miliardi di anni fa c’era ancora attività magmatica sulla luna, fornendo prove essenziali per lo studio dell’evoluzione del satellite naturale della Terra, ha detto il CNSA.

Il momento in cui l’attività magmatica sulla Luna è cessata è uno dei maggiori problemi della sua storia evolutiva.

Il 12 luglio 2021, la Cina ha consegnato circa 17 grammi di campioni di selenio portati sulla Terra dalla navicella spaziale Chang’e-5 a 13 istituzioni che hanno chiesto al Centro per l’esplorazione del selenio e dello spazio del CNSA di utilizzare le prove per scopi scientifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Il nucleo della Terra non è solido, nuova teoria

Per la composizione del nucleo della Terra, oggi vengono fuori nuove teorie. Il nucleo della Terra è costituito da due parti: un nucleo di ferro interno solido con un raggio di 1.220 chilometri (leggermente più piccolo della Luna) e il nucleo esterno, un guscio di ferro fuso spesso 2.500 chilometri. […]
Il nucleo della Terra non solido nuova teoria