La Gran Bretagna deve fare i conti con la tempesta Dennis

PutSolarOn

L’Italia sta vivendo un febbraio a dir poco mite, con temperature ben al di sopra della media, in un lunghissimo autunno che sembra non voler lasciare spazio alle temperature invernali tipiche del periodo.

Ma ben diversa è la situazione in Gran Bretagna, che proprio in questi giorni è alle prese con una tempesta terribile, che non ha ancora esaurito il suo potenziale di morte e distruzione.

Le autorità britanniche hanno infatti avvertito che la tempesta Dennis che si sta abbattendo in queste ore sul Regno Unito è “potenzialmente mortale” nel Galles del Sud.

La comunicazione, riporta la Bbc online, è giunta dall’Ufficio Meteorologico nazionale sotto forma di un cosiddetto ‘avviso pioggia rosso’, il primo emesso dal 2015.

Oltre 300 avvisi di alluvione sono stati emessi in tutto il Paese, inclusi sette ‘gravi’, di cui due in Inghilterra, due nel Galles e tre in Scozia.

La tempesta è cominciata sabato ed è durata per tutta la giornata di domenica con raffiche di più di 140 chilometri orari, piogge che hanno superato la media delle precipitazioni di un mese in sole 48 ore e straripamenti delle acque dei fiumi.

Il bilancio nel solo Regno Unito è di tre morti, per non parlare degli allagamenti che si sono registrati in Galles e i disagi, ancora una volta, al traffico aereo e ferroviario, con decine di voli bloccati a terra, solo nella giornata di sabato ne sono stati fermati 234, e treni cancellati.

foto@Wikimedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Libertà di stampa, un diritto guadagnato faticosamente

Oggi sembra “scontato” che chiunque di noi possa esprimere la propria opinione, avendo garantita la libertà di pensiero e di parola ed essendo cittadini di uno stato di diritto. Ma naturalmente i nostri avi hanno dovuto combattere per secoli per ottenerle, come anche per vedersi garantita la libertà di stampa. […]
Liberta di stampa un diritto guadagnato faticosamente