Come scegliere il giusto telescopio per le tue esigenze

PutSolarOn

L’astronomia è un affascinante hobby per tutta la vita, apprezzato da grandi e piccini. Per persone di ogni ceto sociale. Puoi osservare o fotografare i cieli in modo casuale o serio, o meravigliarti della nostra esistenza nello spazio.

Tutti i modelli di telescopi hanno sostanzialmente lo stesso scopo. Per raccogliere la luce e portarla in un punto di messa a fuoco in quanto può essere ingrandita ed esaminata con un oculare.

Tutti i design funzionano in modo soddisfacente se progettati e realizzati correttamente da una manifattura rispettabile.

Il telescopio amatoriale più popolare è del tipo riflettente (riflettori). Utilizza uno specchio precisamente curvo come elemento ottico principale per raccogliere la luce e formare un’immagine.

Gli oculari sostituibili vengono utilizzati per ingrandire l’immagine: ogni oculare produce un ingrandimento specifico. Il criterio più importante di un telescopio astronomico è il suo diametro.

Maggiore è il diametro dello specchio (o della lente nel caso di un telescopio di tipo rifrattore (Rifrattore)), più luce viene raccolta e più luminosa e nitida diventa l’immagine.

I tipici telescopi amatoriali hanno un diametro compreso tra 4 e 8 pollici e utilizzano ingrandimenti da 25 a 200 volte. Per essere utile, un telescopio deve essere facile da puntare su un oggetto pur essendo rigidamente supportato.

Sfortunatamente, la maggior parte delle persone acquista il primo telescopio basandosi su una quantità minima di informazioni e si ritrova con uno strumento insoddisfacente.

Molte volte questo significa scarsa qualità ottica, costruzione scadente che porta alla frustrazione dell’utente e alla perdita di interesse per l’hobby. In genere, questi tipi di telescopi si trovano nei grandi magazzini o nei negozi di fotocamere.

Cosa devi sapere prima di acquistare un telescopio

1) Impara a individuare alcune costellazioni e forse un pianeta o due ad occhio nudo. Se non puoi puntare a M42, come ti aspetti di poter puntare un telescopio (visto che ha un campo visivo molto più ristretto).

2)Entra in un club, un gruppo facebook, un forum o segui uno dei loro eventi di osservazione. Non c’è alcun sostituto per passare il tempo con attrezzature reali sul campo.

Potresti scoprire, ad esempio, che ti piace la portabilità degli Schmidt-Cassegrain, o che ti godi le viste attraverso un buon rifrattore, o che il grande Dobson che hai visto nel catalogo è molto più piccolo di quanto immaginassi.

La raccomandazione per un telescopio per principianti è un riflettore Dobson da 6 pollici f/8 (o anche un 8 pollici f/6).

È necessario disporre di alcuni accessori con questi telescopi per renderli più utili. Alcuni di questi cannocchiali vengono forniti con gli accessori standard o come opzione a basso costo.

Gli accessori di cui hai bisogno con il tuo telescopio

  1. Un cercatore a potenza zero come un Telrad o un Rigel Quick-Point – Puntare un telescopio non è cosa da poco. I piccoli cercatori forniti con loro di solito non sono molto utili.
  2. Almeno due oculari di qualità ragionevolmente buona (una potenza bassa da 25 a 32 mm e una potenza maggiore da 8 a 12 mm) – Il design Plossl è molto popolare e competitivo. Meade, Orion e Celestron offrono oculari Plossl economici.
  3. Una sorta di mappa stellare – Dopo aver guardato la luna e i pianeti luminosi, trovare cose nel cielo può essere una sfida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Energia eolica fai da te, possiamo davvero risparmiare?

L’energia eolica fai-da-te è un buon modo per sfruttare la potenza della natura e risparmiare una notevole quantità di denaro. Costruire la tua turbina può essere economico e semplice e puoi ridurre drasticamente la bolletta. Una turbina eolica crea elettricità catturando il vento con una serie di pale, che trasformano […]
Exit mobile version