Impianto fotovoltaico da 3 KW, un’operazione green

Diciamo che la soluzione di un impianto fotovoltaico da 3 kW è quella classica, di piccolo taglio, per un’abitazione che ha a disposizione proprio questa potenza massima, da contatore. E, fra le rinnovabili, l’energia che proviene dal sole tutto sommato è ancora quella che tira di più sul mercato.

Fotovoltaico ed energia eolica

fotovoltaico ed energia eolica

Certo, volendo c’è pure l’energia eolica, ci sono le biomasse e quant’altro, tuttavia un buon impianto fotovoltaico, anche se di bassa potenza, può essere la soluzione vincente per i prossimi anni e forse anche di più. Dodici o tredici pannelli solari da 250 watt montati a mestiere sopra il tetto, richiedono una spesa contenuta e tempi di realizzazione rapidi, solitamente non più di sue o tre giorni. Imprevisti a parte, ovviamente.

Ecco che allora avremo solo da scegliere una ditta che ci dia una certa affidabilità, che garantisca materiali buoni, possibilmente non cineserie, e che fornisca un’assistenza adeguata, anche ad avvenuta attivazione dell’impianto. Ovviamente, i pannelli vanno orientati possibilmente verso sud, cioè in direzione della massima insolazione possibile; e poi, all’uscita dei pannelli, dovrà essere montato un inverter che serve a elevare la bassa tensione in corrente continua, nell’alta tensione in corrente alternata, tipicamente i 220 volt 50 Hz delle reti domestiche.

Certo, stiamo parlando di piccoli impianti, ma in realtà gli impianti possono essere molto più grandi, dimensionati in relazione alle effettive esigenze di energia. Negli ultimi anni abbiamo assistito al venir meno progressivo degli incentivi statali per la realizzazione di questi impianti. Sostanzialmente, l’energia prodotta di giorno e rivenduta, tramite un contatore di scambio, al gestore, consentiva dei guadagni non indifferenti.

Impianto fotovoltaico da 3KW: risparmio e funzionamento

impianto fotovoltaico da 3kw

A fronte del venir meno del sistema degli incentivi, ora però il prezzo degli impianti ha subito dei notevoli ribassi, tanto che un impianto fotovoltaico da 3 kw è realizzato con poche migliaia di euro. E in più si ha la detrazione fiscale del 50%. Ma come funziona un impianto fotovoltaico? In realtà in maniera molto semplice. La superficie, solitamente di silicio, dei pannelli solari, consente di trasformare l’energia luminosa in energia elettrica. I pannelli montati in serie, producono una tensione bassa in corrente continua che non è utilizzabile ovviamente per le utenze domestiche. A questo punto bisogna trasformare la tensione, in 220 volt in corrente alternata, come detto, tramite inverter. La soluzione più praticata finora era quella si allacciare questa corrente al contatore, dove avveniva una compensazione fra l’energia prodotta e l’energia acquistata dal gestore.

Il risultato è un certo risparmio sulla bolletta energetica e un impianto che produce energia pulitissima, verde, con zero emissioni di anidride carbonica. Tuttavia da qualche anno si sta facendo strada anche l’ipotesi degli impianti cosiddetti stand alone, vale a dire quelli che, almeno in teoria, non avrebbero bisogno di essere allacciati alla rete generale, se non per usufruirne in casi di emergenza.

Impianto fotovoltaico da 3kw: ci sono punti deboli

impianto fotovoltaico 3 kw punti deboli

In realtà questo sistema c’è sempre stato, tuttavia aveva un punto debole, gli accumulatori, vale a dire le batterie dove viene immagazzinata l’energia proveniente dal fotovoltaico. Questi accumulatori non avevano eccezionali performance e inoltre erano veramente ingombranti e pesanti. Lo sviluppo delle nuove tecnologie sugli accumulatori, consente ora di avere batterie molto più piccole e soprattutto molto più efficienti da un punto di vista energetico.

In questa maniera, abbiamo che l’energia accumulata durante il giorno viene utilizzata tutta per alimentare, tramite l’inverter, le utenze domestiche. Nel caso in cui l’energia stessa non sia sufficiente, magari perché il cielo non è stato sereno negli ultimi giorni, l’allaccio d’emergenza alla rete generale consente comunque di avere l’energia sufficiente per l’abitazione, di modo che questa non manchi mai, anche nei casi di emergenza. Tutto ciò avviene, ovviamente, in maniera del tutto automatica. E l’impianto fotovoltaico da 3 kw funzionerà alla perfezione anche in questo caso.

2 pensieri riguardo “Impianto fotovoltaico da 3 KW, un’operazione green

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *