Cause dei crampi alle gambe

crampi alle gambe

I crampi alle gambe interessano la muscolatura degli arti inferiori, in particolar modo polpacci e piedi. Quando il muscolo si contrae troppo forte, si verifica uno spasmo e la conseguenza è il comune crampo.

I crampi alle gambe possono durare da pochi secondi fino a qualche minuto. L’intensità del dolore varia da persona a persona, tuttavia la zona o l’intero arto può restare dolorante anche per 24 ore dopo il crampo.

I crampi notturni sono quelli più comuni, è stato infatti stimato che il problema si manifesta soprattutto di notte. Maggiormente soggetti sono le persone anziane, le statistiche hanno dimostrato che ogni tre persone con età maggiore di 60 anni, una persona soffre di crampi alle gambe.

Cause dei campi alle gambe

Un soggetto sano può avere i crampi alle gambe per diversi motivi. In alcuni casi potrebbe trattarsi di sbalzi di temperatura, di una scorretta posizione delle gambe o dell’affaticamento muscolare.

Alcune persone ne soffrono anche a causa di una scorretta alimentazione. E’ necessario infatti introdurre alimenti ricchi di potassio e magnesio per prevenire il problema. Tuttavia nella maggior parte dei casi non si conosce il motivo, gli esperti hanno ipotizzato nel dire che il crampo muscolare si verifica quando il muscolo già contratto esegue una contrazione ulteriore.

I crampi però possono essere il sintomo di un problema o di una condizione momentanea o permanente. Vediamo quali sono.

  • I crampi alle gambe possono dipendere dall’eccessiva assunzione di alcuni farmaci che hanno questo sintomo come effetto collaterale.

  • Sovraffaticamento muscolare

  • Problemi renali

  • Gravidanza

  • Disidratazione

  • Malattie vascolari che coinvolgono principalmente gli arti inferiori.

  • Uso eccessivo di alcolici

  • Tra le cause rare troviamo la sarcoidosi, la cirrosi epatica e l’avvelenamento da piombo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *