Oroscopo giapponese, qualche curiosità in più!

Oroscopo giapponese

Sebbene l’oroscopo occidentale e quello cinese siano sicuramente le tipologie più conosciute e seguite, non bisogna mai dimenticare che esistono altri “oroscopi” particolarmente utili per le nostre seti di “previsione” (e non ci riferiamo all’Oroscopo Internazionale di Brezsny!).

Il nostro riferimento odierno è all’Oroscopo Giapponese, il cui zodiaco è diviso – come il nostro – in 12 settori, ognuno dei quali in grado di contenere un gruppo di anni. Gli anni di ogni settore si differenziano di 12 anni da quello dell’anno precedente o seguente: così come nell’oroscopo cinese, ogni settore viene contraddistinto con il nome di un animale che, dunque, simboleggia un ciclo di 12 anni.

Ma quali sono gli animali di riferimento? E quali gli anni di appartenenza?

Prima di procedere, vi invitiamo a dare un occhiata alla guida sull’oroscopo internazionale presente su Inran.it.

Cominciamo dal topo, che riguarda i nati nel 2008, 1996, 1984, 1972, 1960, 1948, 1936, 1924, 1912: le persone che nascono sotto questo segno sono molto ambiziose, e possono sfruttare la loro grande forza di determinazione per poter arrivare all’obiettivo finale. I nati nel 2009, 1997, 1985, 1973, 1961, 1949, 1937, 1925, 1913 sono invece relativi al segno del Bue, denotando grande pazienza e abilità oratoria.

Ancora, i nati nel 1998, 1986, 1974, 1962, 1950, 1938, 1926, 1914 appartengono al segno della tigre, e sono caratterizzate generalmente da coraggio e grande capacità di provare simpatia e amore per le persone vicine. I nati nel 1999, 1987, 1975, 1963, 1951, 1939, 1927, 1915 appartengono al segno del coniglio, e sono caratterizzate da talento, ambizione, riservatezza.

Veniamo dunque ai nati nel 2000, 1988, 1976, 1964, 1952, 1940, 1928, 1916, che appartengono al segno del drago e possono ben vantare incredibili doti di energia, onestà, coraggio e sensibilità. I nati nel 2001, 1989, 1977, 1965, 1953, 1941, 1929, 1917 sono invece del segno del serpente, e manifestando elevata saggezza e fortuna.

Gli uomini e le donne nate nel 2002, 1990, 1978, 1966, 1954, 1942, 1930, 1918, 1906 sono del segno del cavallo: piuttosto impazienti, sono tuttavia molto abili con i soldi, e sono ottimi pensatori. I nati nel 2003, 1991, 1979, 1967, 1955, 1943, 1931, 1919, 1907 appartengono al segno della pecora: eleganti, esperte nelle arti, appassionati della natura, sono anche persone molto religiose.

I nati nel 2004, 1992, 1980, 1968, 1956, 1944, 1932, 1920, 1908 appartengono al segno della scimmia, e possono garantire grande intelligenza, abilità nelle imprese, originalità, inventiva. Invece, i nati nel 2005, 1981, 1969, 1957, 1945, 1933, 1921, 1909 appartengono al segno del gallo, ed hanno grande dedizione al lavoro, e attitudine al parlare e a condividere i propri pensieri con gli altri.

I nati nel 2006, 1982, 1970, 1958, 1946, 1934, 1922, 1910 appartengono al segno del cane, ed hanno grande senso del dovere e della lealtà, sono molto onesti e cercano di adoperarsi sempre al meglio per poter sviluppare positivamente il proprio rapporto nei confronti delle altre persone. Infine, i nati nel 2007, 1983, 1971, 1959, 1947, 1935, 1923, 1911 appartengono al segno del cinghiale: sono molto coraggiose ed hanno una invidiabile forza interiore.

fonti: www.internazionale.it/oroscopo

Rata Bassotta: prodotto finanziario del gruppo IBL

Rata bassotta IBL

Rata Bassotta di IBL Banca è un prestito personale, un prodotto finanziario del gruppo IBL, un gruppo che ad oggi è un vero e proprio operatore nella gestione del risparmio e non più solo un istituto di credito.

Vero e proprio colosso nel ramo finanziario ed assicurativo, il gruppo IBL Banca oggi viene indissolubilmente legato ad un prodotto in particolare, Rata Bassotta, appunto.

Caratteristiche di Rata Bassotta di IBL Banca

Il prestito personale Rata Bassotta, che si configura come un prestito garantito dalla cessione del quinto dello stipendio, rispetto ad altre forme di prestito simili proposte da altri gruppi concorrenti, si caratterizza, tra le altre cose, per essere ottenibile anche senza dover necessariamente specificare nella richiesta l’uso che si intende fare della somma, se la pratica dovesse andare a buon fine.

L’importo viene quindi erogato direttamente al richiedente e non ad eventuali suoi fornitori (come avviene per molti prodotti concorrenti, per i quali, una volta specificato l’utilizzo della somma richiesta in prestito e, nella maggior parte dei casi, sottoposti all’istituto di credito dei preventivi relativi ai beni e/o servizi da acquistare, se la pratica viene accettata l’importo viene erogato direttamente al fornitore o ai fornitori del richiedente).

Perché Rata Bassotta

Oltre all’innegabile vantaggio di non dover specificare nella richiesta l’uso che si farà della somma eventualmente erogata, Rata Bassotta di IBL Banca ne ha un altro: il tasso fisso. Il tasso di interesse di Rata Bassotta è fisso e, da quando è stato lanciato sul mercato dei prestiti, sempre di gran lunga inferiore a quello praticato dai concorrenti. Soprattutto se si sceglie un lungo periodo di restituzione il tasso fisso “regala” un maggior impatto delle rate sui propri introiti per gli ultimi anni di rate: la rata resta uguale sempre anche se negli ultimi anni molto probabilmente gli introiti del richiedente, adeguandosi alla svalutazione monetaria, saranno ben più elevati.